news

Nel Regno di Coronavirus: Viaggio tra narrazioni e sguardi

Nel regno di Coronavirus

Siamo ormai in primavera e nelle nostre intenzioni e progettualità c’era una newsletter che raccontasse di un progetto sul tema del “viaggio” ……. a cui stavamo lavorando da diverso tempo. In realtà, ciò che è accaduto nel mondo intero con l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo ci ha portato in altre terre e probabilmente, come sempre accade, ci ha spinto a scoprire nuovi territori …. certo non quelli che ci aspettavamo, ma forse quelli che andavano almeno osservati prima di ripartire.

All’inizio dell’emergenza, la nostra equipe ha lavorato su due progetti orientati a dare supporto sia agli operatori sanitari sia alla cittadinanza.

Il primo, trasmesso alle varie realtà territoriali impegnate nell’emergenza, come UPIPA, Croce Rossa, C.R.I., Croce Bianca e A.P.S.S., vuole essere un supporto individuale o a gruppi, a tutti gli operatori che, a diverso titolo, hanno vissuto in prima linea il dramma dell’epidemia.

Il secondo, aperto a tutta la cittadinanza, è uno sportello di ascolto psicologico pedagogico educativo, per affiancare le persone ascoltandole e accogliendo pensieri ed emozioni e per superare con coraggio e determinazione i momenti più difficili.

Successivamente la nostra equipe, passata in modalità smart working, ha continuato a confrontarsi sul particolare periodo che stiamo vivendo. Un periodo che ci offre ulteriori spunti di riflessione su come ognuno di noi affronta le sfide della vita e trova, nelle fatiche, la capacità di individuare e attivare le proprie risorse. Abbiamo condiviso tra noi i pensieri e le emozioni che ci abitano dentro e da questo è nata l’idea di realizzare un progetto: “Nel regno di Coronavirus: viaggio tra narrazioni e sguardi” che racchiude al suo interno tre attività:

La prima: “Messaggi in bottiglia: parole, pensieri ed emozioni ai tempi del Coronavirus”.
Ci siamo rese conto che molte persone stanno scrivendo, disegnando, creando canzoni o poesie entrando in contatto con la parte più profonda e più creativa di loro stesse … come spesso succede, nei momenti di difficoltà le persone scoprono e creano pensieri di rara bellezza e noi vogliamo raccogliere questo materiale. Quindi, se ti piace l’idea, mandaci i tuoi pensieri nella forma espressiva che preferisci al nostro indirizzo info@centropetcorsi.it.
Possono partecipare tutti: bambini, adolescenti, adulti, anziani. Individualmente o anche in gruppo. Con la tua autorizzazione, ogni “opera d’arte” sarà pubblicata sulla nostra pagina Facebook. Sarà conservata e in tempi futuri organizzeremo una mostra, reale o virtuale, in cui ogni opera avrà il suo spazio e tempo per esprimersi e parlare ai vissuti di chi le ammirerà.

La seconda proposta riguarda il laboratorio “La storia dell’ostrica e della farfalla: il Coronavirus e io” che si terrà online, attraverso una piattaforma predisposta, lunedì 4 maggio alle ore 20.00.
Insieme alla nostra Serena Viola, i genitori avranno modo di scoprire un utilissimo strumento, un albo illustrato che presenta diverse e colorate attività, da utilizzare con i propri figli per affrontare questo momento. È rivolto a genitori e adulti di riferimento. Sulla nostra pagina Facebook troverai tutte le informazioni su data, orario e modalità di partecipazione.

La terza attività riguarda il laboratorio “Storia di come Miss Resilienza salvò il Regno: come parlare della morte con i bambini” tenuto dalle nostre Tiziana Prevedel Silvia Rosati che riguarderà il delicato tema della morte e di come affrontarla con i bambini. Anche rispetto a questo troverai tutte le informazioni sulla nostra pagina Facebook.

Se hai delle domande, ti invitiamo a mandarci una mail all’indirizzo info@centropercorsi.it

Continua a seguirci,
Laura e Martina